Il primo insediamento sul promontorio di Scopello, risale all’età ellenistica, ed in seguito nelle epoche romana e islamica. Durante il periodo normanno fu demanio regio.

Negli anni ’30 del XIII secolo l’imperatore Federico II di Svevia concesse la terra di Scopello al piemontese Oddone de Camerana, e ai cavalieri lombardi arrivati con lui in Sicilia.

Nel 1237 Oddone di Camerana e i suoi cavalieri lombardi si spostarono a Corleone, e l’imperatore Federico II concesse Scopello in feudo alla città di Monte San Giuliano (oggi Erice).

Icona Minivan

Perditi su un’isola piena di sorprese e panorami mozzafiato